Vai ai Contenuti - Go to content Vai alla Navigazione - Go to navigation Vai alla Ricerca - Go to search
AGENSU :: Agenzia d'informazione telematica per la storia e le Scienze Umane

Scienziati ed Umanisti nella "Serenissima" tra Medioevo ed Età Moderna

venerdì febbraio 29, 2008

Per la XVIII Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica del MIUR - Ministero dell'Università e della Ricerca, la SISAEM - Società Internazionale per lo Studio dell'Adriatico nell'Età Medievale, in collaborazione con Medioevo Italiano Project e Drengo Srl, presenta il Seminario di studio ''Scienziati ed Umanisti nella "Serenissima" tra Medioevo ed Età Moderna'' rivolto agli Studenti delle scuole secondarie di II grado, delle Università e a tutti gli interessati.

Nella settimana dal 3 al 9 marzo 2008, il laboratorio telematico della SISAEM propone testi e strumenti didattici nell'ambito delle scienze storiche e della storia delle scienze. Obiettivo del laboratorio didattico è la diffusione della conoscenza di alcune figure di scienziati ed umanisti attivi nella Repubblica di Venezia, originari del Veneto, dell'Istria e della Dalmazia. L'iniziativa si svolge interamente attraverso la rete Internet; il sito web è raggiungibile a partire dall'indirizzo (URL) http://www.sisaem.it/. L'adesione è gratuita, l'accesso all'area didattica avviene con semplice procedura di registrazione.

Il convegno è organizzato in collaborazione con AGENSU, il periodico "Il Giuliano Dalmata" e le iniziative telematiche Storiadelmondo, StoriaOnline, Medioevo Italiano.

Sempre nell'ambito della XVIII Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica dal 3 al 9 marzo, il Medioevo Italiano Project promuove nelle scuole secondarie di II grado e particolarmente negli istituti d'istruzione superiore a carattere tecnico-scientifico e nelle Università la sesta edizione del Forum Internet e Storia attualmente in corso sulla piattaforma www.internetestoria.it fino al 15 marzo.
Angelo Gambella

Convegni, Scienze

---

Al Lu.Be.C. il futuro applicato all'arte

domenica novembre 11, 2007

Sarà il binomio innovazione tecnologia e Beni culturali il protagonista di Lu.Be.C 2007, la due giorni in programma per il 15 e 16 novembre, al Real Collegio di Lucca. Promozione e nuove opportunità saranno le parole d'ordine per le bellezze del nostro Paese, come dimostrano i progetti che verranno presentati nel corso della rassegna, a partire da quelli promossi dal Ministero dei Beni culturali. La realtà virtuale permetterà, fra l'altro, di viaggiare attraverso i luoghi del sommo poeta, per rivivere da Firenze a Ravenna le atmosfere dantesche. Tecnologia alla base anche delle così dette Mostre impossibili: un progetto RaiTrade che vuole riunire grazie a copie digitali di altissima qualità i grandi capolavori dei maestri dell'arte italiana, annullando distanze e difficoltà che si trovano nella realizzazione delle esposizioni.
La tecnologia si dimostra ancora una volta fondamentale per la riproduzione e la realizzazione delle opere d'arte: sarà possibile scoprire, infatti, come, grazie alla robotica, partendo da disegni e progetti si possano creare o ricreare statue e bassorilievi in marmo, granito e pietra naturale.
Roberta Fidanzia

Eventi, Scienze

---

Master energie da fonti rinnovabili

lunedì agosto 6, 2007

Si è conclusa a Camerino, nei giorni scorsi, la IIa edizione del Master Unicam in “Produzione, Utilizzazione e Gestione di Energie da Fonti Rinnovabili” con la presentazione degli elaborati finali degli iscritti realizzati al termine di uno stage presso aziende, enti, studi di progettazione e centri di ricerca nazionali ed europei. Nell’ambito degli stage i partecipanti al corso hanno avuto l’opportunità di approfondire tematiche relative alla progettazione di impianti solari e di soluzioni architettoniche ecosostenibili per il risparmio energetico. La Banca Popolare di Ancona ha patrocinato il master ritenendolo un corso di alta formazione in grado di promuovere ed incentivare la diffusione di figure professionali capaci di operare nel settore delle energie rinnovabili con possibili ricadute economiche nel tessuto produttivo regionale e nazionale.
Angelo Gambella

Formazione, Scienze

---

Giocare con la tecnica

venerdì giugno 15, 2007

Dal 14 giugno 2007, il Museo della Tecnica di Vienna ospita i "passatempo all'insegna della tecnica".
La mostra "Spiel mit Technik" ("Giocare con la tecnica"), aperta dal 14 al 18 novembre 2007, si rivolge a visitatori di tutte le età e si propone di informare il pubblico, in modo autorevole e piacevole, sull'interazione intercorsa tra gioco e tecnica negli ultimi 250 anni. In questo modo la mostra fornisce il suo contributo al nuovo tema della storia della civiltà,
vista dalla prospettiva della tecnica. La mostra è di ampio respiro: dalle barocche figure dei distributori automatici, passando per la fiera tecnicizzata e i giocattoli tecnici industriali, si arriva fino ai più moderni giochi a computer e giochi sportivi postmoderni.
Un articolato programma di eventi ed iniziative collaterali completa questa mostra interattiva facendone un'esperienza da vivere e condividere con tutta la famiglia.
La mostra è organizzata dal Museo nazionale della Tecnica di Berlino in collaborazione con il Museo della Tecnica di Vienna. I curatori della mostra sono Joseph Hoppe (Direzione di progetto), Stephan Poser (Idea e direzione scientifica) e Bernd Lüke (Collaborazione scientifica).
Angelo Gambella

International, Scienze

---

Museo Virtuale delle Arti Tessili

mercoledì maggio 30, 2007

A Foligno, la Arnaldo Caprai Gruppo Tessile, azienda specializzata nello studio e realizzazione del merletto, ha costituito, nell'arco di un trentennio, una collezione di oltre 22.000 reperti tutti legati al tessile, sottoposta al vincolo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Per consentire al mondo intero la possibilità di ammirare questa collezione, il Cavaliere del Lavoro Arnaldo Caprai ha dato il via alla costruzione di un "Museo Virtuale delle Arti Tessili" che ne ospita un'importante selezione, visitabile attraverso la rete Internet.
Una sezione del Museo Virtuale Caprai ripercorre - grazie alla computer grafica 3D - in 14 stanze contigue, la storia del merletto attraverso cinque secoli, a partire dal Rinascimento, periodo che ha visto la nascita, a Venezia, di questa arte. Così, entrando in una di queste stanze è possibile ammirare splendidi merletti, sugli arredi tessili e sui manichini vestiti con costumi d'epoca, oltre agli utensili necessari per la loro realizzazione.
Le ricostruzioni, rigorosamente storiche, sono curate da un team di specialisti e storici del merletto di fama internazionale.Il sito web è www.museocaprai.it attivo dalla presentazione del 23 maggio 2007.
Angelo Gambella

Storia, Scienze

---
|